Studio legale Avvocato Andrea Messori Reggio Emilia - Avvocato Reggio Emilia - Consulenza legale Reggio Emilia


Vai ai contenuti

Studio legale Avvocato Andrea Messori - recupero crediti Reggio Emilia

Approfondimenti

Avv. Andrea Messori
Corso Garibaldi, 18
42121 Reggio Emilia
tel. 0522 506.334
fax 0522 17.22.309
cell. 338 90.56.271
info@avvocatomessori.it

recapito: Quattro Castella (RE)
Via Roma, 1

recupero del credito

Al fine di assicurare ai propri clienti risultati che siano certi e concreti, nonchè costi sicuri e predeterminati, lo Studio ricorre, nel recupero del credito, ad una procedura a fasi, provvedendo altresì ad una informativa puntuale sia dei riscontri volta per volta ottenuti che delle consequenziali opportune azioni da intraprendere.

Al previo
esame delle ragioni di credito, con relativa raccolta della necessaria documentazione, segue una preliminare disamina -riferita ad ognuna delle successive fasi ipotizzabili, sia in sede stragiudiziale che giudiziale- in ordine alla convenienza e opportunità dell'iniziativa legale.
In esito a tale disamina, il cliente viene altresì informato dei
costi, riferiti a ciascuna delle suddette fasi che si andranno, nel caso, ad instaurare.
E' altresì possibile pattuire compensi a
forfait, a massima garanzia del cliente.

Esperita tale disamina, segue, generalmente, l'invio di una
lettera di messa in mora nei confronti del debitore, con invito all'adempimento spontanteo.
Tale fase può essere accompagnata o preceduta, se necessario, da una previa analisi, anche sommaria, in ordine alla
solvibilità del debitore, in modo da poter sconsigliare a priori l'adozione di iniziative verso soggetti che non risultino verosimilmente capaci di adempimento, nemmeno forzoso.

La fase successiva, in caso di mancato spontaneo adempimento o di mancato raggiungimento di un soddisfacente
piano di rientro col debitore, è quella dell'iniziativa giudiaria (principalmente nelle forme o del ricorso per decreto ingiuntivo o dell'atto di citazione).
Sia la decisione in ordine all'inizio della causa che quella in ordine al più opportuno strumento giuridico da utilizzare, viene sempre previamente condivisa col cliente.

Una volta ottenuto e notificato al debitore il titolo (decreto ingiuntivo o sentenza), segue -in caso di persistente mancato adempimento- l'eventuale
fase esecutiva, nelle forme del pignoramento (mobiliare o immobiliare).
Anche il ricorso a tali strumenti giuridici, viene sempre condiviso col cliente, privilegiando, comunque, la forma di pignoramento che consenta di raggiungere il risultato utile con la maggiore certezza e nel minor tempo possibile (vengono privilegiate, così, le forme del pignoramento presso terzi -ad esempio del quinto dello stipendio- e, a seguire, le altre).

Tanto la fase giudiziale (richiesta di decreto ingiuntivo o notifica di atto di citazione) che quella esecutiva (pignoramento) sono solitamente precedute da opportune e aggiornate
indagini volte ad accertare la reale solvibilità del debitore ed individuare crediti o beni di proprietà del medesimo utilmente aggredibili, al fine di evitare l'adozione di inziative "alla cieca" o "a tentoni", le quali si traducono, spesso, esclusivamente in costi per il cliente e in nessun risultato utile.



Avvocato Andrea Messori – Studio legale online
iscrizione al n. 947 del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Reggio Emilia
pol. ass. prof.le: Lloyd's Assicurazioni n. 10536820J
p.iva 00767850357 - c.f. MSSNDR76B27I496M
codice per fatturazione elettronica: M5UXCR1
© copyright 2012-2018 Avv. Andrea Messori


Torna ai contenuti | Torna al menu